Tra un pò ci impediscono pure i proverbi

“Il sonno della ragione genera mostri”

 

(Francisco Goya)

Da mesi, anzi ormai da anni, infuria la polemica sulla facilità di brevettare qualsiasi cosa in paesi come gli USA o l’Australia. In ambito informatico, la faccenda è davvero preoccupante, poichè le grandi aziende, forti dei loro uffici legali debordanti e “ammortizzandi”, stanno tentando di brevettare di tutto e di più…. dalla barretta laterale di scorrimento che ora mi è apparsa mentre scrivo al “doppio-clic” del mouse (Microsoft), dal download (E-Data) all’ipertesto (British Telecom). Un campo minato che rischia di mettere in serissima difficolta le società che operano prevalentemente in Europa, dato che l’ufficio brevetti europeo si rifiuta di rendersi ridicolo concedendo patenti così palesemente assurde, ma ciò non succede oltre-atlantico. Le software house europee, così, vivono con la perenne spada di Damocle che qualcuno si svegli un giorno a New York e stabilisca che il codice scritto ieri da un programmatore di Francoforte o di Verbania violi un copyright. E non è bello.

Ma il lato più assurdo è che alcuni brevetti concessi hanno dell’incredibile anche all’infuori dell’ambito informatico: a nome di un bambino di 7 anni è stata brevettata l’altalena, a nome di un ragazzo australiano è stato brevettato uno “strumento circolare che facilita il trasporto“…. esatto, hanno brevettato la ruota! Per l’ufficio dei brevetti australiano, la ruota è stata inventata nel 2001!!! Io vado a farmi una doccia prima che qualcuno decida di “aver scoperto l’acqua calda” e mi faccia pagare una royalty….

Annunci

Informazioni su Lucy & Chuck

Più che una coppia, si definiscono un mostro a due teste, una delle quali eccelle nella manicure (ma ha capito il fuorigioco) e l'altra ha un feticismo per le squadre che non vincono dagli anni ‘60. Entrambi apprezzano statistiche e risse. Scrivono di Hockey e Baseball.
Questa voce è stata pubblicata in Nevrosi lente, Voglio morire e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...