Le faremo sapere, capitolo 4

Il lavoro allontana da noi tre grandi mali: la noia, il vizio, il bisogno.

(Voltaire)

Luogo: in culo al mondo, meno di minerbio, ma con l’orrido difetto di istigarmi a raggiungerlo in bici.

Mi ha contattato un’azienda che realizza sistemi informatici vari lavorando principalmente su piattaforme linux. La cosa pare interessante, anche se il discorso con l’azienda di analisi e implementazione software pare ben avviato. Ma mai precludersi possibilità interessanti.

Come detto, arrivarci è un ‘impresa. Zona industriale in sviluppo, la mia fedele cartina che dal 23 settembre 2002 guida i miei passi bolognesi per la prima volta mi tradisce e non sa indicarmi la via; peccato che anche le meraviglie della tecnologia moderna, da Google Maps a Via Michelin si arrendano senza speranza di fronte alle vie dei lavoratori…. Mostrano una situazione viaria lontana anni luce dalla realtà.

Ho però il mio solito anticipo pazzesco in queste cose, e nonostante tutto suono il campanello spaccando il minuto. Cosa fanno, la mia situazione, le loro aspettative…. “come risolveresti questa situazione?” “Cosa proveresti a fare se…?”. Sembra molto interessante, le persone sono piacevoli. Sono molto colpito dall’atteggiamento. Tempi? Lunghetti. Fine mese per sapere se si fa un altro colloquio, poi ultima selezione. Gli dico chiaramente che mi interessa, ma che se per caso una delle aziende che ho già contattato mi offrisse un contratto (in realtà al momento penso solo alla “terza azienda” della prima tornata, l’unica che mi ispira altrettanto) lo accetterei. Loro capiscono e mi augurano di trovarlo, e nel caso di farglielo sapere. Li saluto cordialmente, e mi inoltro alla disperata ricerca di una via principale conosciuta. La mia voglia di esplorare percorsi alternativi mi farà perdere altri 15 minuti prima di ritrovare la via di casa.

Intanto penso che siamo al lunedì, teoricamente tra oggi e mercoledì l’aziena dei due colloqui mi dovrebbe far sapere…. sarà vero o aspetterò per mesi come la prima volta?

Annunci

Informazioni su Lucy & Chuck

Più che una coppia, si definiscono un mostro a due teste, una delle quali eccelle nella manicure (ma ha capito il fuorigioco) e l'altra ha un feticismo per le squadre che non vincono dagli anni ‘60. Entrambi apprezzano statistiche e risse. Scrivono di Hockey e Baseball.
Questa voce è stata pubblicata in Robota e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Le faremo sapere, capitolo 4

  1. Pingback: Forza ragazzo, spazzola! « Mens Nevrotica in Corpo Patologico

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...