Essere informatici

All’ombra dell’ultimo sole,
dormiva già il programmatore,
tra le sue braccia un manuale
sognando il mare tropicale!

(Difra, Inno del programmatore)

Non c’è categoria di professionisti, al mondo, cui sia consentito comportarsi come fanno gli informatici.
Dovrei esserne contento, ma in realtà un pò mi vergogno.

L’informatico ha infatti 5 risposte standard, che tendenzialmente dovrebbero, secondo lui, risolvere il 100% dei problemi sottopostigli. Questi “5 pilasti della RAM“, magari con lievi personalizzazioni, perchè in fondo l’informatico è orgoglione e vorrebbe sempre mostrare di non essere come tutti “quei finti tecnici da call center che sanno dire solo le stesse tre cose a pappagallo“, sono in realtà la coperta di Linux (vabbè, era scontata, ma non ho resistito) di chiunque si avvicini a un computer sentendosi dire “Non va, sistemamelo tu che sei ingegnere/informatico/giovane (!)”. In un modo o nell’altro, chiunque di voi abbia avuto un pc recalcitrante le avrà sentite almeno una volta:

  • Provi a riavviare! (versione strong dello storico “Provi a uscire e rientrare!”)
  • Se il problema è sorto dopo le operazione X e Y, provi a ripeterle (!) e potrebbe andare a posto.
  • Se il problema è sorto dopo l’operazione X, provi ad annullarla.
  • Provi le impostazioni di default
  • Deve aggiornare i drivers

Rifletteci: se qualsiasi altro genere  di tecnico vi desse risposte simili, lo ascoltereste ancora?

Per esempio:

Hobbit: Salve! Mi potrebbe aiutare?
Meccanico: Siamo qui per questo! Cosa c’è che non va?
H: Sa, quando inserisco la terza il cambio gratta…
M: Ma ha provato a scendere dalla macchina e a risalire?
H: …
M: E a spegnere e riaccendere la macchina?
H: Mah, sì, l’ho spenta… l’ho sentito ieri sera il problema….
M: Ed è anche sceso?
H: Ma certo! Ma… Ma…
M: E dà ancora lo stesso problema? Uhm… vediamo un pò…

M: Provi a mettere la terza
H: (esegue)
ssggrraaaaaaaaatttttttt
M: Bene. Ora metta in folle e riprovi
H: Ma è sicuro? Non ha sistemato niente! Cosa dovrebbe essere cambiato da prima?
M: Il tecnico sono io o è lei? Faccia come le dico!
H: (mette la terza)
ssggrraaaaaaaaatttttttt
M: Va beh. Ora provi a toglierla.
H: Fatto
M: Vede, adesso non ha dato problemi
H: Ma mi prende in giro?
M: Ma sa che lei si altera per un nonnulla? Ora non ha fatto rumore.
H: Secondo me, a lei fa rumore il cervello!
M: Ma via, via, se proprio vuole diamo un’altra occhiata…. ha provato a cambiare i guanti?
H: I guanti?
M: Ma sì, i guanti! I guanti con cui guida! Ogni mese ne escono di nuovi, e sono fondamentali perchè è dal guanto che il comando della mano passa alla leva e da qui al cambio. Se non sono aggiornati succede un casino.
H: Ma io ho guidato sempre con questi… o anche senza, d’estate… e non c’è mai stato alcun problema!
M: Eeh, ma oggi ci sono guanti nuovi…. moderni, aggiornati…. Se non sono l’ultimo modello, creano problemi!
H: e vabbè, cambiamo i guanti… ma mi sembra una stronzata, sa?
M: Guardi se non ci crede: provo coi miei guanti!
ssggrraaaaaaaaatttttttt
M: ohibò…..
H:
M: Ma certo, ho capito! Quando ha ritirato la macchina, che marcia c’era?
H: Boh…. sarà stata in folle…
M: Ecco! E perchè è andato a cambiare le impostazioni originali? Lei resti in folle e vedrà che andrà tutto bene!

Oppure:

Hobbit: Dottore, ho fatto gli esami…. e pare che abbia un cancro ai polmoni! Cosa posso fare?
Oncologo: Non si preoccupi! Ora si faccia una bella dormita e vedrà che domani starà benone!
H: Ma…. è sicuro? A me non pare proprio che si curino così, i tumori!
O: Si fidi! Si addormenti, e al risveglio tutto andrà bene!

Hobbit: Dottore, ho fatto gli esami…. e pare che abbia un cancro ai polmoni! Cosa posso fare?
Oncologo: Non si preoccupi! Si fumi una sigaretta, e tutto andrà a posto!
H: Ma se tutti mi dicono di smettere!
O: Beh, può provare anche a ributtare fuori tutto il fumo che ha inalato… buona fortuna!
H: Quasi quasi allora mi fumo un’altra sigaretta, se dice che mi fa bene….

Hobbit: Dottore, ho fatto gli esami…. e pare che abbia un cancro ai polmoni! Cosa posso fare?
Oncologo: Non si preoccupi! Smetta di tossire come faceva prima di fuamre, e tutto andrà a posto!
H: Smettere di…. ??
O: Di tossire, è chiaro! Quando non tossiva, aveva il cancro?
H: No, ma…
O: E allora smetta di farlo e le passerà. Il prossimo!

Hobbit: Dottore, ho fatto gli esami…. e pare che abbia un cancro ai polmoni! Cosa posso fare?
Oncologo: Non si preoccupi! Le fisso subito un appuntamento col nostro chirurgo plastico!
H: Il chirurgo plastico, dottore?!?
O: Certo! Per farsi rifare le labbra.
H: Ma io ho un tumore ai polmoni!
O: Ma è tutta una questione di interfaccia. Lei si interfaccia con la sigaretta con le labbra sbagliate! Le aggiorni e vedrà come starà bene!

Sì, fare l’informatico è decisamente più semplice!

Annunci

Informazioni su Lucy & Chuck

Più che una coppia, si definiscono un mostro a due teste, una delle quali eccelle nella manicure (ma ha capito il fuorigioco) e l'altra ha un feticismo per le squadre che non vincono dagli anni ‘60. Entrambi apprezzano statistiche e risse. Scrivono di Hockey e Baseball.
Questa voce è stata pubblicata in Neanche oggi ho voglia di fare un tubo, Nevrosi lente, Robota. Contrassegna il permalink.

3 risposte a Essere informatici

  1. jakkar ha detto:

    fai parte degli informatici quindi?
    beh se fai il tuo lavoro come tenti di essere spiritoso te lo credo che dai sempre 5 risposte!
    ahahhahahha che stron** che sono ^^

    comunque io mi sarei fermato alla prima:
    Provi a riavviare!
    è uno standard su win ehehhe

    • Hobbit83 ha detto:

      Molte persone, specie se teenager, pensano di avere una naturale simpatia e una straordinaria propensione al far ridere. Non capiscono che non sempre è così, che attraverso un medium come il web si perde tutta la parte mimico/gestuale così importante nella performance comica e soprattutto che chi non li conosce non si sente obbligato a ridere forzatamente per compiacerli. Solitamente, crescendo si acquisisce la capaità di discernere questi aspetti e si adegua il proprio comportamento a questa consapevolezza. Prima che questo avvenga, il mondo tende a perdonare loro questi difetti.

      Ciò che io invece non perdono affatto è la totale e assoluta maleducazione insita nell’entrare “in casa d’altri” e comportarsi come se si fosse in strada a perdere la giornata insieme ai quattro sfigati che solitamente si frequentano. L’educazione minimale, all’età in cui ci si siede con un minimo di consapevolezza davanti a un pc, dovrebbe fare parte del bagaglio acquisito di ognuno.

      Anyway, so benissimo di non essere il più grande comico del creato, anche perchè se così fosse non sarei qui a risponderti ma starei vendendo milioni di copie della mia ultima raccolta di battute. Tuttavia sul mio blog penso di poter scrivere e pubblicare quello che più mi aggrada, e se a te non fa ridere, non perdere tempo a leggerlo e commentarlo. Ignora questa schifezza di post, e leggi qualcosa di veramente divertente. Visto il livello del tuo commento, mi aspetto possa essere qualcosa tipo “caccapupù”.

      Lascio a tutti i visitatori la possibilità di valutare la spiritosaggine di quello che ho scritto io, sopra, e di quello che hai scritto tu nel commento. Come dire, ai posteri l’ardua sentenza.

  2. Pingback: Quando te le cavano di bocca con le tenaglie « Mens Nevrotica in Corpo Patologico

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...